DELICAT

Delicât

Biele la nêf che ven jù planc planc
Biele di viodi , ma se tu le cjapis si disfe in man.
Cussì tu sês tu tal gno cûr
No pues tocjâti e un pôc a la volte o mûr…
L’amôr ch’o provi par te al è delicât
Dome ti viôt , dome ti scrîf dal gno cûr par te malât

Delicato

Bella la neve quando viene giù piano piano.
Bella da vedere, ma se la prendi si disfa in mano.
Così sei tu nel mio cuore:
Non posso toccarti e un pò alla volta muoio.
L’amore che provo per te è delicato,
solo ti vedo, solo ti scrivo del mio cuore per te malato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *