PULITO

Quanto bella sei non te ne rendi conto,

starti accanto è un continuo sacrificio,

ma se mi chiami per te sono subito pronto

a lavorare o coccolarti come un micio.

 

Ti “sento” ogni giorno al mio fianco.

Non ne ho mai abbastanza

della tua presenza, non son mai stanco

d’aspettare, con te eterna pazienza.

 

Quando nasce un sentimento d’amore

nasce anche una nuova sofferenza.

C’è immensa gioia, ma anche dolore.

E io non posso starne senza.

 

 

 

Posso continuare così all’ infinito,

anche se avrò domani ciò che desidero adesso.

     Dirti ora devo in modo definito:

guardami, lo sai che ti amo lo stesso.

 

Ma tu di lui continui a parlare,

sembri in due persone essere divisa.

Una sa cosa vuole, l’altra vuole amare.

Ne una ne l’altra non dice, ma lui sa.

 

Toccarti vorrei ma non ho le mani pulite.

Mi sembra di essere messo su una forca.

E sotto la doccia mi lavo da ore infinite,

ma forse è la mia anima ad essere sporca.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *